Padova, ultimo appuntamento del festival “relazione urbana”

FESTIVAL “RELAZIONE URBANA” – Agorà di Pensiero
-
Sabato 5 maggio alle ore 18 al Teatro delle Maddalene di Padova
Tre artisti di calibro internazionale sull’arte come cambiamento nella relazione urbana

Ultimo appuntamento per il ciclo di incontri “Agorà di pensiero”, sabato 5 maggio alle 18 presso il teatro delle Maddalene di Padova (via san Giovanni da Verdara 40) con artisti di calibro internazionale del teatro contemporaneo italiano, che porteranno la propria testimonianza sull’arte come elemento di cambiamento nelle relazioni urbane, tema di fondo di tutto il festival “relAzione urbana”, promosso da Tam Teatromusica.

A intervenire saranno Daniela Nicosia di Tib Teatro Belluno, direttore artistico del festival di arti congiunte “il Filo di Arianna”, manifestazione che ha visto negli anni l’ampio coinvolgimento dei cittadini bellunesi; Michele Sambin di Tam Teatromusica, con la proiezione dei film “Blu d’Acqua” e “Murales”: in quest’ultimo, girato nel 1974 in occasione della manifestazione “Libertà al Cile” promossa dalla Biennale di Venezia, le parole dell’architetto e pittore cileno Sebastian Matta sulla funzione sociale dell’arte, si mescolano ai commenti rubati agli spettatori che partecipano emotivamente alla creazione dei murales. E ancora, Donato Sartori e Paola Piizzi del centro Maschere e Strutture Gestuali racconteranno il significato e gli obiettivi del loro “Mascheramento urbano” una “modificazione effimera delle aree cittadine” – come amano definirla -, realizzata attraverso un’installazione di fibre policrome che alterano completamente l’usuale prospettiva di piazze, strade, edifici, monumenti pubblici, chiese… L’incontro sarà coordinato da Fernando Marchiori, studioso e critico teatrale.

“Agorà di pensiero” ha per obiettivo la riflessione sul tema del teatro come spazio di confine tra arte e nuove forme di cittadinanza. Il festival “relAzione urbana” ha preso il via il 15 aprile scorso, e fino al 13 maggio vedrà Padova palcoscenico di spettacoli, laboratori, incontri sul tema della città e il suo rapporto con gli artisti, secondo un calendario che si sviluppa in alcuni luoghi significativi per la cultura e la vita della città.
Il festival vede la collaborazione e il sostegno degli Assessorati alla Cultura del Comune di Padova e della Regione del Veneto, dell’Assessorato alle Politiche giovanili-Progetto Giovani del Comune di Padova e del Ministero per i Beni e le attività culturali. Al centro il tema del rapporto di scambio tra cittadini e artisti, un rapporto da saldare per rivitalizzare la città come luogo in cui “abitare” significhi anche “partecipare”.

Note biografiche sugli artisti del terzo appuntamento di “Agorà di pensiero”

Fernando Marchiori ha curato varie opere dedicate al teatro contemporaneo, tra le quali César Brie e il Teatro de los Andes (Ubulibri 2003), Il Teatro Vagante di Giuliano Scabia (Ubulibri 2005), Beckett & Puppet. Studi e scene tra Samuel Beckett e il teatro di figura (Titivillus 2007), Megaloop. Tra le ultime pubblicazioni, la prosa poetica Scritto dentro (Poiesis 2012).

Daniela Nicosia regista e drammaturga, si occupa di drammaturgia contemporanea e da alcuni anni sviluppa una sua linea di ricerca che mette in relazione architettura e teatro come nello spettacolo Polvere (Biennale Teatro di Venezia 2006). È il direttore artistico di Tib Teatro (compagnia di Residenza Teatrale, che opera presso il Teatro Comunale di Belluno) di cui dal 1995 cura tutti i progetti e le regie, come il “Filo d’Arianna”, festival nazionale di teatro, danza, arti visive, letteratura, che ridisegna gli spazi urbani con i linguaggi delle arti.

Donato Sartori e Paola Piizzi Il Centro Maschere e Strutture Gestuali nasce nel 1979. Sartori e il Centro sperimentano una ricerca autonoma che, partendo dalla scultura, porta ad indagare oltre la maschera approfondendo la tematica della maschera totale e del mascheramento urbano. Tra le tappe di Mascheramento urbano: Venezia, Napoli, Firenze, Nancy, Copenaghen, Rio de Janeiro e le recenti installazioni a Oporto in Portogallo e a Salamanca in Spagna.

Michele Sambin regista, musicista e pittore, conduce una ricerca che ha come tema il rapporto tra immagine e suono. Le sue realizzazioni sceniche trovano spazio sia in campo teatrale che musicale cercando, nell’incontro tra i differenti ambiti, nuove ipotesi di composizione scenica, attraverso una personale forma di “teatro totale”. Nel 1980 con Pierangela Allegro e Laurent Dupont fonda TAM Teatromusica e ne diventa direttore artistico.

Per prenotazioni: paola@tamteatromusica.it 049-654669/656692 oppure 334/7685121 (dalle 9 alle 13); per informazioni: www.tamteatromusica.it.

Ufficio stampa: IKON Comunicazione – Marta Giacometti
tel 049/8764542 – cell. 338/6719974 e 338/6983321 – email ufficiostampa@ikonstudio.it

Lascia un Commento

Ricerca
Calendario eventi
<<lug 2017>>
LMMGVSD
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6
Prossimi eventi
No events